Le donne della community  hanno un peso specifico per quantità e qualità nei ruoli che rivestono. L’iniziativa è nata dalla necessità di costruire una rete trasversale di donne che consenta confronti, dibattiti, in una parola pensiero, pensiero al femminile, non contaminato da altri elementi che dia un contributo al rilancio della sanità e del Paese intero. Un pensiero per la sanità, il sociale, ma anche la ricerca, il green, la transizione digitale”.